• 1

 


La donazione in aferesi è una donazione tecnologicamente avanzata che permette una raccolta selettiva e senza sprechi dei diversi componenti del sangue (globuli rossi,piastrine e plasma). Gli emocomponenti sono donati principalmente a chi soffre di cancro, leucemia, a chi ha subito un trapianto, ai malati che necessitano di fattori della coagulazione, di immunoglobuline o albumina. Attraverso un kit sterile e monouso, il sangue del donatore viene immesso in un separatore di cellule che consente di estrarre il sangue dall'avambraccio (come nella donazione tradizionale) e suddividere i diversi emocomponenti. Mediante un processo di centrifugazione e filtrazione, il sangue è suddiviso in plasma, piastrine e globuli rossi. Plasma e piastrine sono raccolti mentre i globuli rossi vengono rinfusi nel donatore.

 

VANTAGGI DELL'AFERESI

Massima autosufficienza e minimo spreco.

  • Donazione più moderna, più utile e senza sprechi 
  • Tiene conto delle esigenze giornaliere e delle necessità dei malati 
  • Consente di ottenere da un singolo donatore una grossa quantità di un solo emocomponente 
  • Velocità di prelievo e di reinfusione personalizzata
  • Immissione personalizzata di soluzione fisiologica sterile con cui compensare la donazione
  • Donazione effettuata in base alle caratteristiche del donatore (sesso, peso, altezza, parametri emato-chimici)  

 

AFERESI PRODUTTIVA

Consente di separare i diversi componenti del sangue e di raccoglierli tenendo in considerazione le esigenze cliniche e alle caratteristiche dei donatori. Questa tecnica consente di produrre gli emocomonenti nella quantità desiderata, senza sprechi. La donazione dura circa un'ora. In questo tempo è possibile leggere, chiacchierare, ascoltare musica o guardare la televisione. 

  

 AFERESI TERAPEUTICA

L'aferesi terapeutica si diffonde negli anni Sessanta con l’introduzione dei separatori cellulari che, consentono di rimuovere sostanze patologiche dal circolo venoso del paziente (linfociti, cellule staminali, granulociti, plasma e sue frazioni). Grazie alle nuove scoperte tecnologiche e scientifiche è possibile trattare numerose patologie internistiche acute e croniche. Questa procedura si applica soprattutto in alcune malattie neurologiche, nefrologiche ed ematologiche.